Perché aiutare le api e gli altri insetti impollinatori

salviamo le api

Il difficile rapporto che abbiamo con le api

Pensi di coltivare al meglio le tue piante…le concimi, le curi e il mercato ti viene incontro con prodotti appositi per la loro cura. E se questi prodotti distruggessero proprio quegli insetti che rendono il tuo giardino, il tuo orto così produttivo? Se oltre alla terra, dovessimo pensare alle api piuttosto che alle piante?

Un paio di anni fa fui sorpresa nel vedere un bombo in giardino. Hai presente quali sono i bombi? Somigliano alle api, ma hanno dimensioni più grandi e un corpo più peloso. Non pungono, almeno che io sappia, e forse anche per questo mi sono sempre stati simpatici.

Il fatto è che di bombi in giro non ne avevo più visti. Né io, né il mio compagno, certamente più attento di me in queste cose. Niente. Spariti.

Certo mettere qualche fiore in giardino aiuta. E ovviamente non utilizzare pesticidi fa la sua parte, anche se non possiamo avere il controllo su cosa fanno i vicini (anche se per fortuna non troppo lontano da noi c’è un’importante azienda agricola a regime biodinamico). Ma il problema delle api e degli insetti impollinatori è sempre più grave. E certamente non possiamo fare finta di niente.

salviamo le api

Che fine hanno fatto le api

L’utilizzo massiccio di pesticidi, l’arrivo di nuovi parassiti, hanno seriamente compromesso il delicato equilibrio degli insetti impollinatori, così come quello degli insetti utili e delle altre specie naturalmente presenti. Insomma una coccinella nell’orto è motivo di festa e non solo perché porta fortuna.

Anche il ronzio delle api dovrebbe farti sorridere: tranquillo, non attaccano se non sono disturbate. Siamo arrivati addirittura a parlare di una vera e propria Sindrome da spopolamento degli alveari, tanto è grave il problema. Tra le cause principali troviamo virus, acari, ma anche (e soprattutto secondo alcuni) l’utilizzo di pesticidi come i neonicotenoidi. Ecco perché, già dal 2013, sono state lanciate campagne per la messa al bando di questi prodotti.

A che servono le api

Ok, ovviamente qui non si tratta della solita retorica ambientalista. Caro amico, quello su cui vorrei farti riflettere è che senza insetti impollinatori, senza le tanto amate/odiate api, tu non raccoglierai più niente. Niente. Niente frutti del tuo orto, niente meritata ricompensa dopo ore di fatica passate sotto al sole. E no, non esistono rimedi chimici in grado di aiutarti.

Certo, puoi fare tu il “lavoro sporco”: pennellino alla mano, puoi metterti ad impollinare i tuoi fiori, cercando di assicurarti il prossimo raccolto. Ma, spiace dirtelo, non sarà mai un lavoro fatto bene. Senza considerare l’immensa necessità di tempo che ti occorrerà per fare un lavoro che qualcuno sta già svolgendo gratuitamente al posto tuo, producendo miele per giunta. Tu sei in grado di produrre miele?

Pensi che stia esagerando?

Negli Stati Uniti il problema degli insetti impollinatori è così grave che molti apicoltori hanno creato un nuovo business: girano per il paese con camion pieni di sciami che affittano ai coltivatori per vendere il servizio di impollinazione.

Nei paesi dove la manodopera non costa praticamente nulla (vedi la Cina), ci sono persone che munite di pennellino cercano di impollinare le varie colture. In questo caso si hanno diversi problemi tra cui una non completa impollinazione, la rottura dei fiori…

Anche in Italia la pratica di affitto degli sciami per scopi impollinatori sta prendendo campo. E questo dovrebbe farti riflettere su quanto, anche nel nostro Bel Paese, le cose stiano andando davvero a rotoli. In compenso qui da noi sembra che ci siano aziende che vendano “sciami impollinatori a perdere“, ovvero ti arriva a casa uno sciame che farà il suo lavoro, ma è destinato a morire. Un notevole risparmio di tempo e denaro da parte dell’apicoltore, ma una vera barbarie se si pensa che questi insetti sono specie protette.

E tu che rapporto hai con le api?

Alla fine dei giochi senza api non avremmo molte possibilità: per Einstein all’uomo rimarrebbero solo quattro anni di vita. Anche la serie Black Mirror ha dedicato una puntata al problema…e no, le api robot non sembrano essere la giusta soluzione. 🙂

Personalmente cerco aiutare le api seminando fiori che le possano attirare, come la menta che oltre a tenere lontane le zanzare è ottima anche per un mojito! Altre piante come lavanda, rosmarino, erba cipollina sono indispensabili in cucina e molto gradite a questi piccoli insetti.

Raccontaci la tua esperienza nei commenti.

 

 

You may also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *